Archivio

Presentazione
L’Archivio delle Sorelle Minime della Carità di Verona, meglio note come Suore Campostrini, dal 2000 è stato oggetto di riordino e di una prima informatizzazione, che è tutt’ora in corso.

La documentazione dell’archivio Campostrini ordinata, nella sua globalità e in molti dei suoi dettagli, oltre al rispetto ed alla necessaria cura del passato, permette di rendere l’archivio una realtà viva, un “passato” molto “presente” a cui è possibile accedere per l’approfondimento storico delle radici istituzionali, culturali religiose e sociali della vita dell’Istituto e delle persone che lo hanno costruito e lo costruiscono. L’archivio, infatti, contiene la vita delle persone che hanno vissuto e dato forma al passato, come oggi i membri dell’Istituto costruiscono quello che sarà il passato delle future appartenenti alla Congregazione.

L’archivio Campostrini ordinato secondo un titolario di catalogazione articolato ed, inoltre, informatizzato permette di attingere direttamente alle fonti che hanno costituito l’Istituto, conoscere gli avvenimenti passati e comprendere quelli delle azioni presenti, nel difficile percorso verso la consapevolezza di quello che siamo e di quello che possiamo divenire, è una possibilità offerta per contribuire alla realizzazione dell’esistenza verso una dimensione personale e verso una estensione comunitaria e carismatica.

L’accostamento alle fonti storiche viene vissuto come possibilità di migliorare la conoscenza precisa di fatti, avvenimenti, di apprendere letture ed interpretazioni compiute in relazione alla vita, alla vita religiosa ed alla spiritualità costitutiva del carisma. Conoscenza - formazione che necessita di una grande serietà di analisi, letture ed interpretazioni finalizzate alla crescita, nella consapevolezza dei significati relazionali, spirituali, religiosi, culturali professionali presenti nella Congregazione. Attraverso ciò è possibile valorizzare il “vissuto” delle sorelle precedenti, rivivificandone i valori nella realtà attuale, attraverso modificazioni di comportamenti, modalità, forme e presentazione.

Lo studio della storia del “pensiero” del sistema Congregazione è ritenuto e vissuto come premessa necessaria per l’evoluzione del “pensiero” attuale e per l’emancipazione culturale del futuro. Infatti, se non si conosce ciò che è stato pensato da chi ci ha preceduto, si rischia di attribuire un valore indebito, o inadeguato, anche alle nostre idee attuali, al nostro pensiero attuale. All’interno della Congregazione è ritenuta essenziale la necessità di compiere connessioni costanti tra il passato e il presente, per evitare di osservare e percepire la vita religiosa con un solo occhio, cioè senza uno spessore adeguato ai suoi fini.

L’Archivio Campostrini si compone di diversi fondi.  Ogni singola comunità aperta dalla Congregazione in ogni parte d’Italia o del mondo rappresenta un fondo.
Ogni singolo fondo contiene documentazione come: cronache di comunità, corrispondenza con autorità ecclesiastiche o pubbliche, corrispondenza della superiora della comunità o delle altre suore con la superiora generale, documentazione inerente la vita religiosa della comunità, documentazione personale delle sorelle, documentazione inerente attività svolte all’interno della comunità: istru-zione-formazione, scuola, attività socio-educativa in convitti o collegi, assistenza nei pensionati, documentazione inerente a gestione economica della comunità e dell’attività, varie.